Il libro è un percorso di avvicinamento alla fisionomia complessa di Edoardo Sanguineti, alla sua scrittura come pratica del travestimento, in un confronto serrato con la tradizione e con le tradizioni. Da Dante e Petrarca a Lucrezio e Villon, Shakespeare e Goethe, Campana e Pound, Mantegna e Dürer, si indagano i modi del configurarsi, lungo la scrittura critica e creativa di Sanguineti, di una prassi di rifondazione del linguaggio e del mondo che passa attraverso un gioco caleidoscopico di citazioni, rifrazioni e ribaltamenti.

Sanguineti e il teatro della scrittura. La pratica del travestimento da Dante a Dürer.

LORENZINI, NIVA
2011

Abstract

Il libro è un percorso di avvicinamento alla fisionomia complessa di Edoardo Sanguineti, alla sua scrittura come pratica del travestimento, in un confronto serrato con la tradizione e con le tradizioni. Da Dante e Petrarca a Lucrezio e Villon, Shakespeare e Goethe, Campana e Pound, Mantegna e Dürer, si indagano i modi del configurarsi, lungo la scrittura critica e creativa di Sanguineti, di una prassi di rifondazione del linguaggio e del mondo che passa attraverso un gioco caleidoscopico di citazioni, rifrazioni e ribaltamenti.
152
9788856838572
N. Lorenzini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/106113
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact