Il contributo analizza le strategie critiche attraverso le quali il cinema di Paolo Virzì è stato descritto nel corso degli anni quale erede della tradizione della commedia all'italiana. L'obiettivo, più che quello di ricostruire una mappa di citazioni e riferimenti intertestuali, è quello di comprendere quali aspetti del lavoro del regista livornese sono stati messi in luce, e quali invece trascurati, da questa lettura prevalente.

“Tra Cechov e Vanzina”. Sovrapposizione di generi e densità intertestuale.

NOTO, PAOLO
2011

Abstract

Il contributo analizza le strategie critiche attraverso le quali il cinema di Paolo Virzì è stato descritto nel corso degli anni quale erede della tradizione della commedia all'italiana. L'obiettivo, più che quello di ricostruire una mappa di citazioni e riferimenti intertestuali, è quello di comprendere quali aspetti del lavoro del regista livornese sono stati messi in luce, e quali invece trascurati, da questa lettura prevalente.
Lo spettacolo del reale. Il cinema di Paolo Virzì.
39
48
P. Noto
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/105980
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact