L'intervento interroga un film in cui si mostra all'opera un processo di rifigurazione di un luogo che si smarca progressivamente dal "reale" per acquisire una vita propria nell'orizzonte dell'immaginario. Attraverso l'analisi delle sequenze più significative di "La dolce vita" ci si chiede in che modo la Via Veneto dello schermo abbia modificato la percezione di quella reale, trasformandola in sede di verifica dei caratteri definiti dall'immagine filmica.

'Esterno notte'. Via Veneto, «La dolce vita» e l'esperienza del luogo.

NOTO, PAOLO
2011

Abstract

L'intervento interroga un film in cui si mostra all'opera un processo di rifigurazione di un luogo che si smarca progressivamente dal "reale" per acquisire una vita propria nell'orizzonte dell'immaginario. Attraverso l'analisi delle sequenze più significative di "La dolce vita" ci si chiede in che modo la Via Veneto dello schermo abbia modificato la percezione di quella reale, trasformandola in sede di verifica dei caratteri definiti dall'immagine filmica.
L'invenzione del luogo. Spazi dell'immaginario cinematografico.
73
85
P. Noto
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/105979
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact