Il volume documenta le attività di studio svolte da un’équipe multidisciplinare e internazionale sui monumenti medievali, bizantini e ottomani, di un’area circoscritta dell’Albania meridionale, ai confini con la Grecia, corrispondente al distretto del comune di DELVINA. L’area storica corrisponde a una parte dell’antica Chaonia (Epiro). Obiettivo primario è quello di valorizzare, attraverso lo studio e la conoscenza diretta dei luoghi, degli edifici e della tradizione folclorica locale, un patrimonio culturale immeritatamente meno noto di un’area dell’Albania appartata ma ricca di suggestioni culturali di prim’ordine. Il progetto è rivolto ad un periodo che negli studi sui Balcani è convenzionalmente chiamato medievale - approssimativamente dal IV al XVIII sec. - corrispondente al dominio bizantino prima (VI-XIV sec.) e ottomano poi (fine XV-XVIII sec.), in cui è evidente la presenza costante di un forte substrato etnico locale e di una componente slava, frutto della precoce evangelizzazione di queste terre. Sono qui presentati gli studi condotti sui monumenti e sul territorio albanese da diverse équipes di studio.

Il complesso monastico di San Nicola a Mesopotam. Decorare la spiritualità: i frammenti decorativi

CARILE, MARIA CRISTINA
2009

Abstract

Il volume documenta le attività di studio svolte da un’équipe multidisciplinare e internazionale sui monumenti medievali, bizantini e ottomani, di un’area circoscritta dell’Albania meridionale, ai confini con la Grecia, corrispondente al distretto del comune di DELVINA. L’area storica corrisponde a una parte dell’antica Chaonia (Epiro). Obiettivo primario è quello di valorizzare, attraverso lo studio e la conoscenza diretta dei luoghi, degli edifici e della tradizione folclorica locale, un patrimonio culturale immeritatamente meno noto di un’area dell’Albania appartata ma ricca di suggestioni culturali di prim’ordine. Il progetto è rivolto ad un periodo che negli studi sui Balcani è convenzionalmente chiamato medievale - approssimativamente dal IV al XVIII sec. - corrispondente al dominio bizantino prima (VI-XIV sec.) e ottomano poi (fine XV-XVIII sec.), in cui è evidente la presenza costante di un forte substrato etnico locale e di una componente slava, frutto della precoce evangelizzazione di queste terre. Sono qui presentati gli studi condotti sui monumenti e sul territorio albanese da diverse équipes di studio.
Albania e Adriatico Meridionale. Studi per la conservazione del patrimonio culturale (2006-2008)
38
41
Ricci A.; Carile M.C.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/105828
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact