Brevitas e laconismo nella prosa barocca