George Liska: la rivincita della storia