Dopo un’ampia introduzione dedicata ai rapporti tra giurisdizione esecutiva e principi costituzionali, la trattazione si articola in tre parti. Nella prima, dedicata al giudicato penale, vengono introdotti i concetti di titolo esecutivo penale e di irrevocabilità ed esecutività dei provvedimenti del giudice, per poi passare all’analisi degli effetti impeditivi (ne bis in idem) e impositivi del giudicato (tra questi ultimi, in particolare, l’efficacia della sentenza penale irrevocabile nei giudizi civili, amministrativi e disciplinari). Nella seconda parte, dedicata al procedimento esecutivo, vengono illustrate le dinamiche di attuazione delle sentenze di condanna a pena detentiva e degli altri provvedimenti applicativi di sanzioni penali (pene pecuniarie, sanzioni sostitutive, sanzioni applicate agli enti, permanenza domiciliare, lavoro di pubblica utilità, pene accessorie, misure di sicurezza), anche al fine di valutare le ricadute sistematiche della scelta legislativa di affidare al pubblico ministero la titolarità dell’azione esecutiva e l’emanazione dei provvedimenti decisionali che ne costituiscono espressione (ordine di esecuzione, computo del presofferto, cumulo delle pene). La terza parte, infine, è dedicata alla giurisdizione esecutiva. Dopo una panoramica introduttiva delle procedure decisionali post rem iudicatam, l’attenzione si concentra: (a) in primo luogo, sui soggetti pubblici e privati dell’attività giurisdizionale (giudice, pubblico ministero, interessato e difensore), con un’ampia sezione riservata ai criteri di individuazione delle competenze funzionali e territoriali degli organi giudicanti; (b) in secondo luogo, sulle funzioni attribuite al giudice dell’esecuzione e ai giudici della rieducazione; (c) in terzo luogo, sulla complessa e variegata articolazione dei modelli rituali (procedimento di esecuzione, procedimento de plano, procedimento tipico di sorveglianza, procedimenti speciali e atipici).

Procedura penale dell'esecuzione

CAPRIOLI, FRANCESCO;VICOLI, DANIELE
2011

Abstract

Dopo un’ampia introduzione dedicata ai rapporti tra giurisdizione esecutiva e principi costituzionali, la trattazione si articola in tre parti. Nella prima, dedicata al giudicato penale, vengono introdotti i concetti di titolo esecutivo penale e di irrevocabilità ed esecutività dei provvedimenti del giudice, per poi passare all’analisi degli effetti impeditivi (ne bis in idem) e impositivi del giudicato (tra questi ultimi, in particolare, l’efficacia della sentenza penale irrevocabile nei giudizi civili, amministrativi e disciplinari). Nella seconda parte, dedicata al procedimento esecutivo, vengono illustrate le dinamiche di attuazione delle sentenze di condanna a pena detentiva e degli altri provvedimenti applicativi di sanzioni penali (pene pecuniarie, sanzioni sostitutive, sanzioni applicate agli enti, permanenza domiciliare, lavoro di pubblica utilità, pene accessorie, misure di sicurezza), anche al fine di valutare le ricadute sistematiche della scelta legislativa di affidare al pubblico ministero la titolarità dell’azione esecutiva e l’emanazione dei provvedimenti decisionali che ne costituiscono espressione (ordine di esecuzione, computo del presofferto, cumulo delle pene). La terza parte, infine, è dedicata alla giurisdizione esecutiva. Dopo una panoramica introduttiva delle procedure decisionali post rem iudicatam, l’attenzione si concentra: (a) in primo luogo, sui soggetti pubblici e privati dell’attività giurisdizionale (giudice, pubblico ministero, interessato e difensore), con un’ampia sezione riservata ai criteri di individuazione delle competenze funzionali e territoriali degli organi giudicanti; (b) in secondo luogo, sulle funzioni attribuite al giudice dell’esecuzione e ai giudici della rieducazione; (c) in terzo luogo, sulla complessa e variegata articolazione dei modelli rituali (procedimento di esecuzione, procedimento de plano, procedimento tipico di sorveglianza, procedimenti speciali e atipici).
465
9788834818275
F. Caprioli; D. Vicoli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/105023
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact