L’autoritratto d’artista è in un certo senso l’autoritratto per eccellenza, e questa ulteriore specificazione può sembrare quasi un’inutile tautologia, perché nel nostro immaginario, in prima battuta, solo gli artisti hanno l’occasione, la vocazione e la capacità di autorappresentarsi, mettendo se stessi al centro della scena del quadro. D’altra parte, da un punto di vista storico-artistico l’autoritratto è semplicemente un genere, come il ritratto (di cui è una variante), la natura morta, la veduta, il paesaggio, ecc.

L'autoritratto d'artista alla luce della psicologia.

FERRARI, STEFANO
2011

Abstract

L’autoritratto d’artista è in un certo senso l’autoritratto per eccellenza, e questa ulteriore specificazione può sembrare quasi un’inutile tautologia, perché nel nostro immaginario, in prima battuta, solo gli artisti hanno l’occasione, la vocazione e la capacità di autorappresentarsi, mettendo se stessi al centro della scena del quadro. D’altra parte, da un punto di vista storico-artistico l’autoritratto è semplicemente un genere, come il ritratto (di cui è una variante), la natura morta, la veduta, il paesaggio, ecc.
Annuario 2011 - Autorappresentazioni
99
102
Stefano Ferrari
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/103357
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact