L'autore analizza la struttura e la menonimia del Calendario Cappadoce, una fonte tra le più interessanti relative alla presenza e all'influsso culturale del mondo iranico mazdaico al di fuori di territori etnicamente iranici. L'autore discute l'impianto del calendario e lo confronta con quello di altri sistemi di computo del tempo propri del mondo iranico preislamico. Vengono inoltre analizzati e corretti alcuni problemi di natura strettamenta cronologica alla luce delle fonti cristiane che ancora in età tardo-antica mantenevano una diretta conoscenza di tale strumento calendariale.

Nuove considerazioni sul Calendario Cappadoce. Persistenze e adattamenti dell'eredità achemenide nella storia di un piccolo regno tra mondo macedone, seleucide, attalide, partico e romano

PANAINO, ANTONIO CLEMENTE DOMENICO
2010

Abstract

L'autore analizza la struttura e la menonimia del Calendario Cappadoce, una fonte tra le più interessanti relative alla presenza e all'influsso culturale del mondo iranico mazdaico al di fuori di territori etnicamente iranici. L'autore discute l'impianto del calendario e lo confronta con quello di altri sistemi di computo del tempo propri del mondo iranico preislamico. Vengono inoltre analizzati e corretti alcuni problemi di natura strettamenta cronologica alla luce delle fonti cristiane che ancora in età tardo-antica mantenevano una diretta conoscenza di tale strumento calendariale.
New Studies on the Seleucids
159
173
A. Panaino
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/101942
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact