Aspettando il frontespizio. Pagine bianche, occhietti e colophon nel libro antico