Concorso di progettazione Verso la redazione del piano particolareggiato dei Ghezzi, Comune di Chioggia (Venezia) 2010. L’area di progetto, come tutte le aree poste ai limiti della città storica, si configura come area centrale per disposizione e, allo stesso tempo, marginale per ruolo. Un progetto per quest’area rappresenta una grande occasione per riqualificare, conferendole un assetto unitario, riconoscibile e civile, questa parte di città, imponendo innanzitutto un’idea chiara del luogo, come parte di città compiuta. Il progetto per questa area è un progetto urbano, che nel dare forma al luogo attraverso l’architettura vuole andare oltre ai problemi contingenti che l’area presenta confrontandosi con il paesaggio della città e con il paesaggio lagunare più in generale assecondando così un più ampio sistema di relazioni. Nel rispondere alle richieste del bando di concorso, ovvero individuare una forma significativa per l’area denominata “Ghezzi”, il progetto cerca inoltre di offrire anche una idea complessiva sul ruolo della Laguna del Lusenzo sulla quale si affaccia sul lato est l’area di progetto. Una idea generale che chiarisca il ruolo che potrebbe assumere nuovamente la laguna nella definizione del paesaggio. Il progetto cerca quindi di costruire una nuova identità per questa parte di città alla ricerca di una forma e di un significato. La sistemazione della Laguna, delle sue rive e del suo paesaggio urbano, ora non sempre all’altezza per qualità architettonica di questo necessario ruolo rappresentativo che potrebbe assumere, diventa una necessità per trasformare questo luogo straordinario, ma periferico, in un luogo centrale di valore collettivo. Il progetto cerca quindi, a partire dall’area di progetto, di ridefinire le rive della laguna e di rafforzarne il carattere di paesaggio urbano lagunare. Il progetto intende dunque sottolineare alcuni possibili intereventi per rafforzare questo carattere, la ridefinizione dell’isola dell’unione e il suo nuovo ruolo formale e funzionale vanno in questo senso.

Concorso di progettazione Verso la redazione del piano particolareggiato dei Ghezzi, Comune di Chioggia

MALACARNE, GINO;
2010

Abstract

Concorso di progettazione Verso la redazione del piano particolareggiato dei Ghezzi, Comune di Chioggia (Venezia) 2010. L’area di progetto, come tutte le aree poste ai limiti della città storica, si configura come area centrale per disposizione e, allo stesso tempo, marginale per ruolo. Un progetto per quest’area rappresenta una grande occasione per riqualificare, conferendole un assetto unitario, riconoscibile e civile, questa parte di città, imponendo innanzitutto un’idea chiara del luogo, come parte di città compiuta. Il progetto per questa area è un progetto urbano, che nel dare forma al luogo attraverso l’architettura vuole andare oltre ai problemi contingenti che l’area presenta confrontandosi con il paesaggio della città e con il paesaggio lagunare più in generale assecondando così un più ampio sistema di relazioni. Nel rispondere alle richieste del bando di concorso, ovvero individuare una forma significativa per l’area denominata “Ghezzi”, il progetto cerca inoltre di offrire anche una idea complessiva sul ruolo della Laguna del Lusenzo sulla quale si affaccia sul lato est l’area di progetto. Una idea generale che chiarisca il ruolo che potrebbe assumere nuovamente la laguna nella definizione del paesaggio. Il progetto cerca quindi di costruire una nuova identità per questa parte di città alla ricerca di una forma e di un significato. La sistemazione della Laguna, delle sue rive e del suo paesaggio urbano, ora non sempre all’altezza per qualità architettonica di questo necessario ruolo rappresentativo che potrebbe assumere, diventa una necessità per trasformare questo luogo straordinario, ma periferico, in un luogo centrale di valore collettivo. Il progetto cerca quindi, a partire dall’area di progetto, di ridefinire le rive della laguna e di rafforzarne il carattere di paesaggio urbano lagunare. Il progetto intende dunque sottolineare alcuni possibili intereventi per rafforzare questo carattere, la ridefinizione dell’isola dell’unione e il suo nuovo ruolo formale e funzionale vanno in questo senso.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/101005
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact