Il dipinto viene reso noto in questa sede. E' un'opera di alta qualità per invenzione e resa grafica e pittorica; testimonianza non solo della eleganza rara della maniera del Creti, che si rivela versato nella pittura profana come universalmente riconosciuto ma anche eccellente nella raffigurazione del sacro. La piccola pala è composta secondo un equilibrio scandito da una misura quasi matematica nella proporzione delle figure poste entro i termini di un triangolo che evoca la Trinità e caratterizzate da gestualità composta e equilibrata, memore degli amati modelli reniani, ulteriore dimostrazione del rigoroso e perseguito intellettualismo dell'autore.

Donato Creti, La Vierge de l’Apocalypse entre saint Vincent Ferrier et saint Antoine de Padoue

BIAGI, DONATELLA
2010

Abstract

Il dipinto viene reso noto in questa sede. E' un'opera di alta qualità per invenzione e resa grafica e pittorica; testimonianza non solo della eleganza rara della maniera del Creti, che si rivela versato nella pittura profana come universalmente riconosciuto ma anche eccellente nella raffigurazione del sacro. La piccola pala è composta secondo un equilibrio scandito da una misura quasi matematica nella proporzione delle figure poste entro i termini di un triangolo che evoca la Trinità e caratterizzate da gestualità composta e equilibrata, memore degli amati modelli reniani, ulteriore dimostrazione del rigoroso e perseguito intellettualismo dell'autore.
La collection Motais de Narbonne. Tableaux français et italiens des XVIIe et XVIIIe siécles
94
95
D. Biagi Maino
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/101001
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact