Un bipolarismo senza radici?