Contrastiva. Grammatica della lingua spagnola, opera coordinata da F. San Vicente, presenta i componenti tradizionali di questa disciplina e propone, in primo luogo, una descrizione fonetica, morfologica e sintattica della lingua spagnola attuale di livello medio colto (scritto e parlato); la proposta avviene con una doppia prospettiva: quella dell'analisi del sistema linguistico propria della grammatica e quella dell'identificazione delle funzioni comunicative del manuale di lingua. Fra le grammatiche e i manuali attualmente esistenti per l'apprendimento dello spagnolo per italofoni, l'approccio adottato, considerate anche le finalità contrastive dell'opera, rappresenta una novità per lo studente scolarizzato adulto, e si trova del resto in sintonia con i presupposti del Quadro di Riferimento Europeo nei livelli B2-C1. Negli otto capitoli in cui è divisa l'opera: 1. Suoni e grafemi; 2. Formazione delle parole; 3. Aggettivi e pronomi: dimostrativi, possessivi, indefiniti, relativi, interro¬gativi ed esclamativi; 4. Sintagma nominale; 5. Sintagma verbale I; 6. Sintagma verbale II; 7. Nessi; 8. Segnali discorsivi, vengono descritte forme, funzioni e usi di tutte le categorie e sottocategorie fondamentali che hanno come ambito di riferimento la parola, la frase e, nel caso dei segnali discorsivi, la sintassi interfrastica. In questo impianto descrittivo, facilmente identificabile dallo studente di lingua spagnola, sono state introdotte differenti funzioni comunicative, caratteristiche del rapporto interpersonale in ambito non specializzato, con riferimento a livelli, registri e a forme rappresentative dello spagnolo d'America. L'utilizzo di corpora come C-ORAL e CREA e il continuo confronto di frequenze e occorrenze attraverso Google hanno favorito le scelte effettuate e la loro introduzione in esempi rappresentativi dello spagnolo attuale. Come si è accennato, Contrastiva è in primo luogo una grammatica descrittiva della lingua spagnola. In secondo luogo è anche una grammatica contrastiva nella direzione spagnolo-italiano, ma solo e rigorosamente negli aspetti funzionali in tale direzione, evitando il flusso irregolare e la sistematica descrizione a cui costringe la bi-direzionalità. La contrastività unidirezionale è stata sottolineata su tutti i piani linguistici da un punto di vista funzionale, per cui viene segnalata per questioni fonologiche e grafiche; diversità morfologica di genere e numero; usi verbali; indicativo e congiuntivo; perifrasi verbali; strutture comparative, ecc. La terminologia grammaticale, non sempre uniforme in una tradizione ricca come quella italiana, è stata utilizzata tenendo conto del livello descrittivo, oltre che del destinatario italofono e delle sue conoscenze. In riferimento all'accettabilità di uso colto peninsulare e in vaste aree dell'America, vengono segnalate le varietà fortemente innovative nei settori giornalistico e giovanile, insieme ad altri usi interlinguistici inaccettabili dal livello medio colto segnalato; sul piano del discente italofono, vengono segnalati i casi in cui si riscontra frequentemente l'errore interlinguistico. Nella prospettiva dello studente italofono di lingua spagnola, scolarizzato e adulto, l'approccio comunicativo risolve le questioni sollevate dal Quadro di Riferimento Europeo come la presentazione, la descrizione, la spiegazione ben presenti nelle strutture sintagmatiche nominali. Allo stesso modo, nei capitoli quinto e sesto, che sono forse quelli che identificano con maggior chiarezza il livello di conoscenza medio raggiungibile, l'articolazione sintattica permessa dal verbo ha reso possibile la trattazione della narrazione e della descrizione con l'utilizzo dei diversi tempi verbali. Nel nucleo costituito dai suddetti capitoli, è posto l'accento sull'espressione dell'opinione, il giudizio di valore, l'ipotesi, il dubbio, la comunicazione riferita, ecc.; di conseguenza, l'argomento è stato affrontato attraverso l'alternanza indicativo/congiuntivo, u...

Contrastiva. Grammatica della lingua spagnola

Juan Carlos Barbero;Félix San Vicente
2010

Abstract

Contrastiva. Grammatica della lingua spagnola, opera coordinata da F. San Vicente, presenta i componenti tradizionali di questa disciplina e propone, in primo luogo, una descrizione fonetica, morfologica e sintattica della lingua spagnola attuale di livello medio colto (scritto e parlato); la proposta avviene con una doppia prospettiva: quella dell'analisi del sistema linguistico propria della grammatica e quella dell'identificazione delle funzioni comunicative del manuale di lingua. Fra le grammatiche e i manuali attualmente esistenti per l'apprendimento dello spagnolo per italofoni, l'approccio adottato, considerate anche le finalità contrastive dell'opera, rappresenta una novità per lo studente scolarizzato adulto, e si trova del resto in sintonia con i presupposti del Quadro di Riferimento Europeo nei livelli B2-C1. Negli otto capitoli in cui è divisa l'opera: 1. Suoni e grafemi; 2. Formazione delle parole; 3. Aggettivi e pronomi: dimostrativi, possessivi, indefiniti, relativi, interro¬gativi ed esclamativi; 4. Sintagma nominale; 5. Sintagma verbale I; 6. Sintagma verbale II; 7. Nessi; 8. Segnali discorsivi, vengono descritte forme, funzioni e usi di tutte le categorie e sottocategorie fondamentali che hanno come ambito di riferimento la parola, la frase e, nel caso dei segnali discorsivi, la sintassi interfrastica. In questo impianto descrittivo, facilmente identificabile dallo studente di lingua spagnola, sono state introdotte differenti funzioni comunicative, caratteristiche del rapporto interpersonale in ambito non specializzato, con riferimento a livelli, registri e a forme rappresentative dello spagnolo d'America. L'utilizzo di corpora come C-ORAL e CREA e il continuo confronto di frequenze e occorrenze attraverso Google hanno favorito le scelte effettuate e la loro introduzione in esempi rappresentativi dello spagnolo attuale. Come si è accennato, Contrastiva è in primo luogo una grammatica descrittiva della lingua spagnola. In secondo luogo è anche una grammatica contrastiva nella direzione spagnolo-italiano, ma solo e rigorosamente negli aspetti funzionali in tale direzione, evitando il flusso irregolare e la sistematica descrizione a cui costringe la bi-direzionalità. La contrastività unidirezionale è stata sottolineata su tutti i piani linguistici da un punto di vista funzionale, per cui viene segnalata per questioni fonologiche e grafiche; diversità morfologica di genere e numero; usi verbali; indicativo e congiuntivo; perifrasi verbali; strutture comparative, ecc. La terminologia grammaticale, non sempre uniforme in una tradizione ricca come quella italiana, è stata utilizzata tenendo conto del livello descrittivo, oltre che del destinatario italofono e delle sue conoscenze. In riferimento all'accettabilità di uso colto peninsulare e in vaste aree dell'America, vengono segnalate le varietà fortemente innovative nei settori giornalistico e giovanile, insieme ad altri usi interlinguistici inaccettabili dal livello medio colto segnalato; sul piano del discente italofono, vengono segnalati i casi in cui si riscontra frequentemente l'errore interlinguistico. Nella prospettiva dello studente italofono di lingua spagnola, scolarizzato e adulto, l'approccio comunicativo risolve le questioni sollevate dal Quadro di Riferimento Europeo come la presentazione, la descrizione, la spiegazione ben presenti nelle strutture sintagmatiche nominali. Allo stesso modo, nei capitoli quinto e sesto, che sono forse quelli che identificano con maggior chiarezza il livello di conoscenza medio raggiungibile, l'articolazione sintattica permessa dal verbo ha reso possibile la trattazione della narrazione e della descrizione con l'utilizzo dei diversi tempi verbali. Nel nucleo costituito dai suddetti capitoli, è posto l'accento sull'espressione dell'opinione, il giudizio di valore, l'ipotesi, il dubbio, la comunicazione riferita, ecc.; di conseguenza, l'argomento è stato affrontato attraverso l'alternanza indicativo/congiuntivo, u...
2010
488
9788849133950
Juan Carlos Barbero, Felisa Bermejo, Félix San Vicente
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/95454
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact