Le nuove ricerche dell'Università di Bologna sul territorio dell'antica Butrinto e più in generale all'interno del progetto internazionale di studio del paesaggio antico della Caonia, nell'Epiro settentrionale, inserite nel più ampio panorama delle indagini condotte anche dagli altri progetti internazionali nei territori limitrofi, consentono di gettare nuova luce sulla genesi del popolamento in tutta la regione. Ma i dati più innovativi vengono dalle nuove ricerche dell'Università di Bologna e dell'Istituto di Archeologia di Tirana a Butrinto. Si tratta, infatti, dell'unico sito della regione che ha rivelato resti dell'occupazione di epoca arcaica che può essere messa in relazione con la colonizzazione greca della vicina Corfù. Alla luce di queste novità di ricerca, inquadrate in un sistema metodologico coerente finalmente condiviso dai vari progetti di ricerca che operano anche nei territori limitrofi, è possibile tracciare un nuovo quadro ricostruttivo e fare nuove ipotesi che aprono direzioni innovative di ricerca sull'Epiro settentrionale prima dell'età ellenistica. Il contributo è inserito un un volume che ha avut anche un'edizione digitale e che fa il punto della situazione sul tema dei paesaggi urbani nel Mediterraneo pre-classico con la partecipazione di numerosi ricercatori anche di ambito internazionale, assicurandone l'ampia circolazione nelle varie istituzioni di appartenenza.

Another Greece. The population of northern Epirus and the genesis of Butrint in the Archaic period

Giorgi, Enrico
2022

Abstract

Le nuove ricerche dell'Università di Bologna sul territorio dell'antica Butrinto e più in generale all'interno del progetto internazionale di studio del paesaggio antico della Caonia, nell'Epiro settentrionale, inserite nel più ampio panorama delle indagini condotte anche dagli altri progetti internazionali nei territori limitrofi, consentono di gettare nuova luce sulla genesi del popolamento in tutta la regione. Ma i dati più innovativi vengono dalle nuove ricerche dell'Università di Bologna e dell'Istituto di Archeologia di Tirana a Butrinto. Si tratta, infatti, dell'unico sito della regione che ha rivelato resti dell'occupazione di epoca arcaica che può essere messa in relazione con la colonizzazione greca della vicina Corfù. Alla luce di queste novità di ricerca, inquadrate in un sistema metodologico coerente finalmente condiviso dai vari progetti di ricerca che operano anche nei territori limitrofi, è possibile tracciare un nuovo quadro ricostruttivo e fare nuove ipotesi che aprono direzioni innovative di ricerca sull'Epiro settentrionale prima dell'età ellenistica. Il contributo è inserito un un volume che ha avut anche un'edizione digitale e che fa il punto della situazione sul tema dei paesaggi urbani nel Mediterraneo pre-classico con la partecipazione di numerosi ricercatori anche di ambito internazionale, assicurandone l'ampia circolazione nelle varie istituzioni di appartenenza.
Schemata. La città oltre la forma. Per una nuova definizione dei paesaggi urbani e delle loro funzioni:urbanizzazione e società nel Mediterraneo pre-classico. Età arcaica
477
502
Giorgi, Enrico
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/901749
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact