Il manifatturiero continua a rappresentare un ambito cruciale per l’economia italiana e l’Emilia Romagna è da molti anni una delle principali regioni responsabile per questo contributo. Le profonde trasformazioni in atto nella produzione connesse alla convergenza di un insieme ampio di tecnologie a forte contenuto digitale stanno mutando in maniera significativa il tipo di servizi integrati con la manifattura o sviluppati come complemento distintivo dei diversi prodotti. Analizzare questi cambiamenti in un contesto avanzato come l’Emilia Romagna, dunque, può aiutare a cogliere le trasformazioni e le innovazioni in atto nei servizi in senso più generale. La ricerca presentata in questo volume si prefigge questo obiettivo. Per consentire un migliore approfondimento del ruolo strategico dei servizi avanzati nei processi di transizione in corso nei sistemi produttivi regionali, si è scelto di focalizzare l’attenzione su tre ambiti dell’economia regionale: Agroalimentare, Automotive e Logistica. I primi due ambiti rappresentano il 21,67% del totale delle esportazioni regionali e trainano filiere articolate e complesse. Il terzo ambito attraversa trasversalmente diversi settori e rappresenta un elemento cruciale nella diffusione di nuove tecnologie e nuove pratiche. La ricerca si divide in tre parti, ciascuna delle quali consente di affrontare il tema da prospettive complementari grazie all’utilizzo di approcci differenti nella raccolta ed elaborazione dei dati. La prima parte, basata sui focus group, si focalizza sulla ricostruzione dei principali trend evolutivi che caratterizzano i tre settori e di chiarire il ruolo dei servizi avanzati per lo sviluppo delle imprese in tali direzioni. La seconda parte utilizza una serie di interviste approfondite con realtà rappresentative, condotte con un protocollo di intervista semi-aperto, per delineare in maggiore profondità il fenomeno dei servizi avanzati in Emilia-Romagna nei tre settori di riferimento. La terza parte, infine, si basa sulla somministrazione di un questionario sviluppato ad hoc ad un campione rappresentativo di imprese e aggiunge a questi approfondimenti qualitativi una dimensione più quantitativa, volta a raccogliere un quadro informativo più generale sull’attuale grado di penetrazione dei servizi avanzati in Emilia-Romagna. Il contesto produttivo dei tre settori appare segnato da alcune importanti trasformazioni attualmente in atto: 1) la crescente attenzione al dato, che porta le imprese ad essere sempre più data-driven e a dotarsi di sistemi informativi che consentano di prendere decisioni più informate, ma capaci anche di rispondere alle sempre più forti esigenze di tracciabilità dei prodotti; 2) la crescente domanda di tecnologia a supporto della produzione, per rispondere all’esigenza di processi maggiormente efficienti e puntuali; 3) un processo di servitization capace di rivoluzionare la concezione dei prodotti e trasformare i modelli di business, come per l’automobile, oramai sempre più un mezzo utilizzabile attraverso la fruizione di un servizio di smart mobility (noleggio, car sharing, car pooling) piuttosto che come bene di proprietà; 4) la tendenza delle imprese a focalizzarsi sul core business e all’acquisizione dall’esterno di “servizi chiavi in mano” per tutto il resto. L’insieme delle diverse analisi evidenzia numerosi aspetti rilevanti per la pianificazione di interventi a supporto dello sviluppo del capitale umano, per la definizione di strumenti di coordinamento tra le imprese, per la definizione delle principali aree di attenzione nello sviluppo delle strategie di impresa.

MANIFATTURIERO E SERVIZI NELLA TRANSIZIONE IN CORSO DEI DISTRETTI DELL’EMILIA-ROMAGNA

Marco Corsino;Antonio Daood;Paola Giuri;Renato Medei;Maurizio Sobrero;Enrico Supino
2021

Abstract

Il manifatturiero continua a rappresentare un ambito cruciale per l’economia italiana e l’Emilia Romagna è da molti anni una delle principali regioni responsabile per questo contributo. Le profonde trasformazioni in atto nella produzione connesse alla convergenza di un insieme ampio di tecnologie a forte contenuto digitale stanno mutando in maniera significativa il tipo di servizi integrati con la manifattura o sviluppati come complemento distintivo dei diversi prodotti. Analizzare questi cambiamenti in un contesto avanzato come l’Emilia Romagna, dunque, può aiutare a cogliere le trasformazioni e le innovazioni in atto nei servizi in senso più generale. La ricerca presentata in questo volume si prefigge questo obiettivo. Per consentire un migliore approfondimento del ruolo strategico dei servizi avanzati nei processi di transizione in corso nei sistemi produttivi regionali, si è scelto di focalizzare l’attenzione su tre ambiti dell’economia regionale: Agroalimentare, Automotive e Logistica. I primi due ambiti rappresentano il 21,67% del totale delle esportazioni regionali e trainano filiere articolate e complesse. Il terzo ambito attraversa trasversalmente diversi settori e rappresenta un elemento cruciale nella diffusione di nuove tecnologie e nuove pratiche. La ricerca si divide in tre parti, ciascuna delle quali consente di affrontare il tema da prospettive complementari grazie all’utilizzo di approcci differenti nella raccolta ed elaborazione dei dati. La prima parte, basata sui focus group, si focalizza sulla ricostruzione dei principali trend evolutivi che caratterizzano i tre settori e di chiarire il ruolo dei servizi avanzati per lo sviluppo delle imprese in tali direzioni. La seconda parte utilizza una serie di interviste approfondite con realtà rappresentative, condotte con un protocollo di intervista semi-aperto, per delineare in maggiore profondità il fenomeno dei servizi avanzati in Emilia-Romagna nei tre settori di riferimento. La terza parte, infine, si basa sulla somministrazione di un questionario sviluppato ad hoc ad un campione rappresentativo di imprese e aggiunge a questi approfondimenti qualitativi una dimensione più quantitativa, volta a raccogliere un quadro informativo più generale sull’attuale grado di penetrazione dei servizi avanzati in Emilia-Romagna. Il contesto produttivo dei tre settori appare segnato da alcune importanti trasformazioni attualmente in atto: 1) la crescente attenzione al dato, che porta le imprese ad essere sempre più data-driven e a dotarsi di sistemi informativi che consentano di prendere decisioni più informate, ma capaci anche di rispondere alle sempre più forti esigenze di tracciabilità dei prodotti; 2) la crescente domanda di tecnologia a supporto della produzione, per rispondere all’esigenza di processi maggiormente efficienti e puntuali; 3) un processo di servitization capace di rivoluzionare la concezione dei prodotti e trasformare i modelli di business, come per l’automobile, oramai sempre più un mezzo utilizzabile attraverso la fruizione di un servizio di smart mobility (noleggio, car sharing, car pooling) piuttosto che come bene di proprietà; 4) la tendenza delle imprese a focalizzarsi sul core business e all’acquisizione dall’esterno di “servizi chiavi in mano” per tutto il resto. L’insieme delle diverse analisi evidenzia numerosi aspetti rilevanti per la pianificazione di interventi a supporto dello sviluppo del capitale umano, per la definizione di strumenti di coordinamento tra le imprese, per la definizione delle principali aree di attenzione nello sviluppo delle strategie di impresa.
117
9788835111610
Marco Corsino, Antonio Daood, Paola Giuri, Renato Medei, Maurizio Sobrero, Enrico Supino
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/846301
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact