In ragione delle opportunità che la computer vision può offrire nell’ambito della zootecnia di precisione, il gruppo di ricerca di ingegneria dei biosistemi – settore costruzioni rurali – del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari (DISTAL) dell’Università di Bologna è impegnato da tempo nello sviluppo di procedure e soluzioni informatiche per il riconoscimento automatizzato delle singole bovine all’interno di allevamenti da latte, con la prospettiva futura di giungere ad un riconoscimento anche dei loro pattern comportamentali. Tale attività viene svolta nell’ambito del progetto di ricerca MIUR-PRIN “Smart dairy farming: innovative solutions to improve herd productivity” (www.dairysmart.unimi.it). La procedura di computer vision sviluppata e qui descritta, consiste nell’addestramento di reti neurali per il riconoscimento automatizzato di singoli capi e dell’interpretazione della direzione in cui sono rivolti, al fine di realizzare un sistema di tracciamento per il monitoraggio degli animali nella stalla.

Computer vision, la proposta dell’Università di Bologna

Stefano Benni;Marco Bovo;Daniele Torreggiani;Alberto Barbaresi;Enrica Santolini;Patrizia Tassinari
2020

Abstract

In ragione delle opportunità che la computer vision può offrire nell’ambito della zootecnia di precisione, il gruppo di ricerca di ingegneria dei biosistemi – settore costruzioni rurali – del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari (DISTAL) dell’Università di Bologna è impegnato da tempo nello sviluppo di procedure e soluzioni informatiche per il riconoscimento automatizzato delle singole bovine all’interno di allevamenti da latte, con la prospettiva futura di giungere ad un riconoscimento anche dei loro pattern comportamentali. Tale attività viene svolta nell’ambito del progetto di ricerca MIUR-PRIN “Smart dairy farming: innovative solutions to improve herd productivity” (www.dairysmart.unimi.it). La procedura di computer vision sviluppata e qui descritta, consiste nell’addestramento di reti neurali per il riconoscimento automatizzato di singoli capi e dell’interpretazione della direzione in cui sono rivolti, al fine di realizzare un sistema di tracciamento per il monitoraggio degli animali nella stalla.
INFORMATORE ZOOTECNICO
Stefano Benni, Marco Bovo, Daniele Torreggiani, Alberto Barbaresi, Enrica Santolini, Patrizia Tassinari
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/766758
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact