“Gli dei sulla porta”: i rituali e i sacra privata