Aperture domenicali tra laicità e "Grazia di Dio"