Amazzoni e sovrani, la festa e il teatro pubblico